Hotel a Pistoia | Vacanza in Toscana | Turismo a Pistoia

Turismo Pistoia | Dove dormire a Pistoia | Hotel Pistoia | Booking Pistoia

#visitPistoia

il blog che ti fa scoprire Pistoia


Torna indietro

Ristorante La Veranda, a Cena con le Eccellenze del Territorio

pubblicato il 27 Dicembre 2014 alle ore 12:12 | Food

Passati, troppo in fretta i giorni di festa, mi ritrovo a pensare alla cena sensoriale proposta dal Ristorante La Veranda.
Il ristorante si trova all'interno della struttura alberghiera di Villa Giorgia, recentemente ristrutturata con tocchi di modernità pur mantenendo il calore della tradizione, situata sulla prima collina si affaccia sulla piana pistoiese.

L'esperienza sensoriale, almeno per me nuova e interessante, mi ha fatto confrontare con le mie capacità, divertendomi e sbagliando. Non è per niente facile riconoscere alcune spezie solo attraverso l'olfatto, essere bendata ha reso il gioco stimolante; diciamo che 4 spezie indovinate su 6 non sono male!
Parliamo della cena, del cibo e dei vini proposti. Il tema era legato alle eccellenze del territorio, specialmente pistoiese.
Iniziamo con una selezione di salumi proposti da Felici Salumi, alta qualità, in particolare sono rimasta molto incuriosita dal cuore di prosciutto, tutto magro, saporito: una scoperta!


Una bruschetta con l'olio "novo" accompagnava l'antipasto. L'annata 2014 è sta pessima per il settore olivicolo-oleario pistoiese, l'olio proposto era leggermente piccantino e saporito, ma non sono sicura della sua provenienza, dato che non mi è stata svelata.


Intanto ci viene servito un vino spumante Brut, un toscano atipico, di spessore.
I primi proposti provengono direttamente dal Pastificio Chelucci. Prima di sederci al tavolo, sono riuscita a fare due chiacchiere con il proprietario di questa storica azienda che mi ha svelato qualche piccolo dettaglio sui "Quasimodi".
Fino ad ora non avevo mai sentito nè visto questo formato ed in effetti è una specislità unica: un rigatone non finito che si ricurva su se stesso, il nome deriva proprio da questo: "un rigatone quasi a modo".
La pasta Chelucci viene prodotta dal 1912 con semole toscane, lasciando inalterate le caratteristiche delle farine e la differenza si sente.


I Quasimodi ci vengono serviti con crema di carciofi e lardo di Colonnata. Il carciofo domina, e la crema viene accolta da questo strano rigatone, il sapore deciso è attenuato dalla dolcezza del lardo.
Il primo successivo si presenta con un formato più conosciuto, il maccherone, ma abbinato in modo audace con una crema di broccoli è capperi di Salina. Ottimo.
La crema delicata e la sapidità del cappero si sposano alla perfezione.


Intanto abbiamo cambiato vino, questa volta accompagniamo i piatti con un rosso della Tenuta Lenzini, prodotto con un vitigno Alicante in provincia di Lucca. Mi suggeriscono che avesse sentori di sottobosco, ho apprezzato molto l'accostamento coi piatti serviti.
Dopo un pó di attesa, ingannata bene con la compilazione della mappa sensoriale del brut precedentemente gustato, ci viene servito un gran piatto di formaggi a latte crudo, prodotti dall'Azienda BioAgrituristica I Taufi.
Questi sono gli abbinamenti proposti con alcuni mieli provenienti dalla Val di Pesa:
- Fontina con miele di Erika: il più delicato, miele leggermente cristallizzato, sembrava mou, buonissimo.
- Formaggio al Timo con miele di Sulla: il gusto del formaggio domina, audace.
- Formaggio al Rosmarino con miele di Sulla: abbinamento equilibrato, per me una scoperta l'aromatizzazione al "ramerino", il   mio preferito.
- Formaggio Abbucciato con miele di Alianto e Elicriso: per il mio palato, gusti troppo decisi. Eccessivo.


La cena si conclude con un flan di farina di castagne con cuore di ricotta, un sapore tipico dell'autunno, confortevole e goloso.
Un perfetto vino dolce, non per niente chiamato Dolcemente, bagna questi ultimi momenti di una cena interessante e gustosa.




Per chi avesse voglia di assaporare i piatti de La Veranda, consiglio di dare un'occhiata al menu di San Silvestro.



A cura di Giulia Mascii

Lascia un commento
Torna indietro
vacanza in toscana su facebook
vacabza in toscana su google
blog Visit Pistoia | vacanze a Pistoia